IL LIBRO DI SMM IN PILLOLE

  • Un incontro approfondito con le piattaforme sociali
  • Un viaggio che abbraccia le tecniche di Personal Branding partendo dal Selfie fino ad arrivare alla produzione incentivata degli User Generated Content e dei Consumer Content Mediasollecitati dalle aziende.
  • Le strategie di Social Media Marketing emergenti negli USA
  • Le più recenti tecniche di Social Media Monitoring e Listening con l’impiego del Machine Learning
  • Il Social Commerce, le recensioni e la piattaforma di Amazon.

Il Social Media Marketing analizzato attraverso le dinamiche partecipative dei consumatori e degli Influencer attraverso una solida interpretazione fenomenica basata sulle più recenti teorizzazioni del Customer Decision Journey e sulla testimonianza di molti autorevoli osservatori internazionali del mercato digitale.

Tutto in un solo testo, ricco di rimandi e di approfondimenti a risorse informative esterne e a tools disponibili on line.

COMPRA ORA

STRUTTURA DEL LIBRO – INDICE COMPLETO DEI CAPITOLI

UN’OPERA RICCA DI NOTE E RIMANDI PER FAVORIRE UNA FRUIZIONE LIBERA E PERSONALIZZATA

L’editoria ha delle tendenze ondivaghe, oggi vorrebbe commissionare delle opere che presentino genericamente i Social Media e domani, con nonchalance, vorrebbe pubblicare solo testi specialistici. Oggi i responsabili delle case editrici desiderano avere per le mani i manuali per usare gli Analytics delle piattaforme Sociali, oppure dei testi sulla SEO per ottimizzare i tassi di conversione (Conversion Rate Optimization), oppure studi che illustrano le funzionalità di piattaforme di Artificial Intelligence per l’email marketing, ecc. e domani vorrebbero tornare a qualcosa di “più classico”.

Social Media Marketing – Fra UGC ed Algoritmi nasce come un progetto che ha almeno due specialità:

  1. un’esposizione adatta ad un’audience manageriale per le imprese che vogliono avere successo sui Social Media in ambito BtoC
  2. un eccellente attualità e autorevolezza delle fonti sottese all’opera.

Il testo, che passa trasversalmente dai Social Network al Social Commerce, fa numerose incursioni nel mondo della media impresa americana e presenta anche delle case history di successo sul versante del marketing digitale, senza però fermarsi qui. Nel procedere vengono toccati argomenti diversi, come il Personal Branding occasionato proprio dal bisogno che urge in molte persone di avere una presenza nel mondo virtuale vuoi come professionisti vuoi come studiosi, vuoi come curiosi.  L’esposizione del capitolo introduttivo ci accompagna dalla fotografia analogica alla vetrinizzazione agita attraverso i selfie. Ma al centro resta sempre l’azienda con il suo bisogno di strategie di Social Media Marketing e di nuove idee promozionali.

Ogni sezione è costruita su un ampio riscontro di documentazione tratta da noti manuali di Sociologia, Economia e Marketing ma, soprattutto, da testate on line molto accreditate in ambito internazionale. Alcuni nomi: Forbes, TechCrunch, Mckinsey, PewResearch, Bloomberg, Wired, TheGuardian, Time, Fortune, HuffingtonPost, Harvard Business Review (HBR), New York Times (Nytimes), Wall Street Journal (Wsj), Moz, Social Media Examiner, tanto per citarne alcune. Il testo è stato scritto con la vocazione a lasciare che, a determinare la sua completezza di senso, vi fosse proprio il lavoro di ricerca e di approfondimento del fruitore grazie ai continui rimandi proposti nelle note (con i relativi link) che, gli daranno modo di fare un proprio personale percorso formativo e culturale.

UN’OPERA RICCA DI NOTE E RIMANDI PER FAVORIRE UNA FRUIZIONE LIBERA E PERSONALIZZATA
L’editoria ha delle tendenze ondivaghe, oggi vorrebbe commissionare delle opere che presentino genericamente i Social Media e domani, con nonchalance, vorrebbe pubblicare solo testi specialistici. Oggi i responsabili delle case editrici desiderano avere per le mani i manuali per usare gli Analytics delle piattaforme Sociali, oppure dei testi sulla SEO per ottimizzare i tassi di conversione (Conversion Rate Optimization), oppure studi che illustrano le funzionalità di piattaforme di Artificial Intelligence per l’email marketing, ecc. e domani vorrebbero tornare a qualcosa di “più classico”.
Social Media Marketing – Fra UGC ed Algoritmi nasce come un progetto che ha almeno due specialità:
un’esposizione adatta ad un’audience manageriale per le imprese che vogliono avere successo sui Social Media in ambito BtoC
un eccellente attualità e autorevolezza delle fonti sottese all’opera.
Il testo, che passa trasversalmente dai Social Network al Social Commerce, fa numerose incursioni nel mondo della media impresa americana e presenta anche delle case history di successo sul versante del marketing digitale, senza però fermarsi qui. Nel procedere vengono toccati argomenti diversi, come il Personal Branding occasionato proprio dal bisogno che urge in molte persone di avere una presenza nel mondo virtuale vuoi come professionisti vuoi come studiosi, vuoi come curiosi. L’esposizione del capitolo introduttivo ci accompagna dalla fotografia analogica alla vetrinizzazione agita attraverso i selfie. Ma al centro resta sempre l’azienda con il suo bisogno di strategie di Social Media Marketing e di nuove idee promozionali.
Ogni sezione è costruita su un ampio riscontro di documentazione tratta da noti manuali di Sociologia, Economia e Marketing ma, soprattutto, da testate on line molto accreditate in ambito internazionale. Alcuni nomi: Forbes, TechCrunch, Mckinsey, PewResearch, Bloomberg, Wired, TheGuardian, Time, Fortune, HuffingtonPost, Harvard Business Review (HBR), New York Times (Nytimes), Wall Street Journal (Wsj), Moz, Social Media Examiner, tanto per citarne alcune. Il testo è stato scritto con la vocazione a lasciare che, a determinare la sua completezza di senso, vi fosse proprio il lavoro di ricerca e di approfondimento del fruitore grazie ai continui rimandi proposti nelle note (con i relativi link) che, gli daranno modo di fare un proprio personale percorso formativo e culturale.